Monthly Archives: agosto 2017

 

  • Buongiorno signore. Vuole post?
  • Buongiorno vado di fretta, mi perdoni.
  • Un momento solo, signore. Un post, anche piccolo, un posticino?
  • Ma di che post parla?
  • Di tutti i tipi. Post brevi, quelli che vanno per la maggiore, un post medio, un post lungo ma bello. Ho anche foto, sa’?
  • Che foto?, non la seguo…
  • Tramonti, gatti, tre amiche con la birra in riva al mare, quello che vuole lei.
  • Ma amiche di chi?
  • Amiche bone, non importa di chi. Almeno duecento like garantiti. Se non li prende non me la paga.
  • Ma sta cosa che i post si pagano non l’avevo mai sentita.
  • Si, ma io le garantisco il servizio soddisfatto o rimborsato, signore.
  • Si, immagino.
  • E immagina bene. Guardi, mi sono arrivati freschi freschi i post su Paolo Villaggio. Ne ho di tutti i tipi: ironici, col gioco di parole, commemorativi, ipocriti…
  • Ma come freschi? Ormai sono superati.
  • Bravo, vedo che lei è un esperto di fb. Per lei allora ho dei post futuristi. Non può perderli.
  • Post futuristi? Ma che è, una corrente artistica nuova?
  • No, sono i commenti sulla morte di personaggi famosi ancora vivi.
  • Ma lei è un mostro!
  • Ma vuole mettere? Appena schiatta un politico, un attore, un personaggio famoso magari già in là con gli anni, lei sarà il primo. Guardi, ho post di tutti i tipi su Giorgio Napolitano.
  • Ma quello non muore facilmente!
  • A me lo dice! Ce li ho da anni, stanno scadendo. I primi addirittura sono da presidente della camera.
  • E che se ne fa ormai?
  • Li aggiorno periodicamente. Ne abbiamo di quelli elogiativi, ma ne tengo pochissimi, quelli critici, quelli feroci, e quelli proprio offensivi, che vanno alla grande per adesso.
  • Senta, quando muore ne riparliamo…
  • Eh, ma poi vanno via come il pane. Lei invece lo prende, lo mette da parte e poi se lo trova bello e pubblicabile. Guardi questo: “Onore a un uomo che non ha mai piegato la schiena di fronte alle avversità!”. Questo addirittura lo può usare pure per Bossi.
  • No, per Bossi no, la prego!
  • Faccia lei. Comunque se le interessa ho anche articoli più generici. Tipo i post indignati contro la massa in generale in occasione di un lutto.
  • Tipo?
  • Guardi questo: “No, ma mettetene un altro poco di frasi su Vasco Rossi, mi sta piacendo!”, oppure: “Tutti lì a commemorare Rodotà, e nessuno che abbia mai visto un suo film!”
  • Ma quali film? Rodotà era un professore…
  • E nel caso la sgamano può sempre dire: “No, ne ha fatti due, io li ho visti!”. Tanto chi viene a indagare?
  • Senta, a me sta cosa dei post che diventano pre, non mi piace per nulla.
  • Amico mio, ma secondo lei la gente ha il tempo di informarsi su tutto, di indignarsi con cognizione di causa, di studiare bene un quesito referendario? Di mandarsi a cacare per cause giuste? No, ovviamente. Per questo ci siamo noi, per sparare sentenze su tutto e tutti in ogni momento, limitando le minchiate la minimo. E con una spesa irrisoria. Altrimenti chiudiamo facebook e torniamo alle tribune politiche con Zatterin, è questo che vuole?
  • No, per carità.
  • E allora la finisca, si compri il suo post già bello e pronto, e andiamo a casa.
  • Che le devo dire? Ha qualcosa sulle nozze gay?
  • No, quella è roba vecchia, non li trova nemmeno nelle bancarelle. Però ho qualcosa di più interessante…
  • Sentiamo.
  • Post sul risultato delle prossime elezioni politiche.
  • E lei sa il risultato?
  • No, ne prende uno con la vittoria di un blocco, e uno con la vittoria di un altro. Qui c’è questo: “Finalmente l’Italia ha detto basta al renzismo! Si volta pagina.”, e quest’altro: “Finalmente l’Italia ha detto basta al grillismo! Si volta pagina.” Li prenda, le faccio un prezzone.
  • E se vince Berlusconi?
  • In quel caso sono cazzi!
  • Ma li posso personalizzare un minimo?
  • Se li vuole aperti costano un tantino di più. Ma si può fare.
  • D’accordo. Me li dia. E ci metta pure un paio di Napolitano, non si sa mai.
  • Bravo, lo vede che ha capito?
  • Non vorrei restare senza post.
  • Tutto cinquanta euro. Perché è lei.
  • Mi sa che mi convenivano un paio di gattini. Vabbè, arrivederci.
  • Il gattino glielo omaggio io. Non si sa mai, dovesse campare ancora tanto Napolitano…
Annunci